Author:

Asolan: Una generazione avviene sempre per via di un legame, tra generante e generato: senza relazione, senza rapporto, non c’è scambio né circolazione di vita di vita.

Parrocchia, comunità generativa: la relazione del Prof. Paolo Asolan

Disponibile il testo della relazione di apertura del Convegno diocesano per l'inizio del nuovo anno pastorale

Qualche punto fermo per generare una conversione missionaria della parrocchia   Castellaneta, 14 ottobre 2019   Relazione di don Paolo Asolan *     Sarebbe facile trattare il nostro tema – la conversione missionaria della parrocchia – ripetendo quanto si sente dire nei dibattiti pastorali odierni, e ricondurre tutto all’approvazione o alla disapprovazione di scelte pastorali già precedentemente immaginate. Di solito i dibattiti pastorali soffrono … Continua a leggere Parrocchia, comunità generativa: la relazione del Prof. Paolo Asolan »

Il Vescovo ha nominato il nuovo Vicario generale

Al termine della Celebrazione eucaristica a conclusione della prima giornata di ritiro spirituale del clero, Mons. Vescovo ha reso nota la nomina del Vicario generale nella persona del Rev. do Sac. don Renzo Di Fonzo, finora economo diocesano. Un sentito ringraziamento Mons. Vescovo ha rivolto a don Fernando Balestra, collaboratore leale ed instancabile, che termina il suo mandato.

Sul canale Youtube della Diocesi di Castellaneta le risposte del Vescovo alle domande sulla lettera pastorale e sulla vita della nostra Diocesi

Una comunità generativa: intervista al Vescovo Claudio in preparazione al Convegno ecclesiale

Sul canale Youtube della Diocesi di Castellaneta (clicca qui) le risposte del Vescovo alle domande sulla lettera pastorale e sulla vita della nostra Diocesi. Un utile aiuto per prepararsi al prossimo Convegno ecclesiale diocesano.                  

Si terrà a Castellaneta Marina nei giorni 14-15-16 ottobre 2019

La parrocchia, comunità generativa. Il Convegno per l’inizio dell’anno pastorale

Mons. Maniago: "al centro del nostro incontro annuale il compito di generare alla fede e di accompagnare i passi successivi di coloro che hanno accolto la proposta cristiana per la loro vita"

Con l’espressione “comunità generativa” intendiamo porre l’attenzione su una dimensione specifica della missione ecclesiale, vale a dire il compito di generare alla fede e di accompagnare i passi successivi di coloro che hanno accolto la proposta cristiana per la loro vita. Senza generatività le nostre comunità verrebbero meno alla missione che il Signore affida loro. + Claudio Maniago, Vescovo   PROGRAMMA 14 Ottobre 17.00 Preghiera … Continua a leggere La parrocchia, comunità generativa. Il Convegno per l’inizio dell’anno pastorale »

AL VIA IL BANDO DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Il 04 settembre 2019 il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile universale ha emanato un Bando nazionale volontari per la selezione di giovani da impiegare in progetti di servizio civile. Per la Caritas diocesana di Castellaneta è possibile presentare domanda per il progetto denominato “Vieni non temere 2018 – Castellaneta”, per un totale di 16 posti, 4 per ogni Centro di Ascolto nelle sedi … Continua a leggere AL VIA IL BANDO DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE »

Tra cultura e solidarietà per la Terra Santa, Michele Recchia racconta Fra Benedetto Ardinghelli, vescovo di Castellaneta alla fine del XIV secolo

Sarà presentato a Castellaneta giorno 11 settembre il libro “Frater Benedictus Ardinghellus XVI Episcopus Castellanetensis” di Michele Recchia

Mercoledì 11 settembre alle ore 18,30 nell’antica Chiesa dell’Assunta di Castellaneta il dr Gr. Uff. Michele Recchia, Autore del libro “Frater Benedictus Ardinghellus XVI Episcopus Castellanetensis”,  presenterà la sua ricerca su un frate domenicano del convento di Santa Maria Novella di Firenze, che fu vescovo di Castellaneta alla fine del XIV secolo. L’evento rientra tra le attività culturali della delegazione del S. Sepolcro di Castellaneta, … Continua a leggere Tra cultura e solidarietà per la Terra Santa, Michele Recchia racconta Fra Benedetto Ardinghelli, vescovo di Castellaneta alla fine del XIV secolo »