Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica

Responsabile: don Gianni Magistro

 

Come sono stati spesi i soldi dell’8×1000 alla Chiesa Cattolica a Castellaneta?

La Caritas Diocesana ha potuto raggiungere diversi obiettivi attingendo ai fondi derivanti dall’8×1000 destinato dai contribuenti alla Chiesa Cattolica. In particolare, è stato istituito l’Osservatorio Diocesano delle Povertà e Risorse attraverso il rafforzamento dei Centri d’Ascolto – vere e proprie antenne sul territorio – e ed è stata realizzata la Casa della Misericordia.

Per raggiungere il primo obiettivo sono stati messi in piedi due micro progetti per la riorganizzazione di tre Centri d’Ascolto (finanziati con € 9.000,00) e per la dotazione minima di strumenti tecnologici e di un pulmino (€ 12.500,00). Per la Casa della Misericordia, importante opera segno del Giubileo della Misericordia, si è provveduto a un intervento che comprende sia la ristrutturazione dell’immobile (€ 300.000,00) che la dotazione strumentale, le spese di avviamento e funzionamento (€ 120.000,00). In questi servizi operano professionisti del Sociale, volontari del Servizio Civile e oltre trenta volontari (in costante aumento).

Collegati con la rete dei Centri d’Ascolto e della Casa della Misericordia sono i fondi anticrisi che dal 2013 (€ 50.000,00 all’anno) prevedono interventi emergenziali diretti come alimentari, cura della persona, abitazione e accoglienza, salute, istruzione, trasporti e spese legali.

A cura di Andrea Stendardi

 

 

In allegato: le modalità per sostenere la Chiesa Cattolica